#ATELIEREME  NICOLETTA

Part I of IV

• 31 maggio 2017 •

Non ho mai sognato il giorno del mio matrimonio, ho sempre creduto che non mi sarei mai sposata, forse perché i legami per me non hanno bisogno di essere suggellati con una firma, i legami per me vanno custoditi gelosamente nel profondo del cuore. Mi sono sempre detta: Si può amare infinitamente senza avere la necessità di doverlo rendere ufficiale. Naturalmente non ho mai giudicato chi invece sin da piccola sognava l’abito bianco, coroncina e maxi festeggiamenti anzi devo ammetterlo ragazzi, io ai matrimoni piango sempre, rimango immobile a guardare i volti degli sposi nel momento in cui i loro sguardi si incrociano timidamente e dolcemente pronunciano il fatidico si e via di lacrime… T O B E C O N T I N U E D

#ATELIEREME  NICOLETTA

Come Cenerentola

• 31 maggio 2017 •

L’inizio di un nuovo Sogno…

#ATELIEREME  ERIKA

I said YES

• 31 agosto 2016 •

E’ passato un mese dal “sì” tanto atteso e finalmente posso mostrarvi qualche foto.
Ma partiamo dal principio: la scelta dell’abito.
Da bambina ho sempre sognato abiti da principessa, di quelli che non potevi né respirare né camminare per l’ingombranza e poi il velo, lungo tre metri ovviamente.
Gli anni passano, i gusti cambiano e l’idea del tuo vestito da sposa cambia completamente.
Credo di essere stata fortunata nella scelta del mio abito, il mio di Atelier Emé l’avevo visto già per caso in un magazine di moda (non ho mai comprato giornali di wedding e per qualche ispirazione ho sempre usato pinterest).
Il giorno della prova ho scelto ovviamente lui, ne ho provati altri per curiosità ma ovviamente ho capito subito che la prima scelta era quella giusta.
Sono sempre stata una persona decisa, conosco i miei gusti e nonostante abbia chiesto consigli alle amiche più care e ovviamente alla mamma :)..ma non mi sono lasciata influenzare.
Ho scelto un abito molto trasparente anche se nelle foto e dal vivo non sembrava affatto, luccicante di sera e leggero per sopportare il caldo dei primi giorni di luglio.
Niente velo, ma dei fiori bianchi di campo in testa. Quando troverete l’abito da sogno, vi sentirete così belle che vorreste usarlo sempre.

Grazie Atelier Emé per la pazienza, la professionalità, la qualità e la bellezza degli abiti!

http://www.myfreechoice.net/2016/08/erika-boldrin-il-mio-matrimonio-my-wedding-country-chic.html